Il Cavanis di Possagno ha concluso l'anno scolastico 2018/19 con la Santa Messa nel Tempio canoviano di Possagno,

nello stesso luogo in cui aveva cominciato le attività didattiche, nove mesi fa, a settembre 2018. Perché noi, al Cavanis, siamo convinti che cominciare e terminare la scuola con la Benedizione del Signore appartenga al Carisma della nostra attività, all'identità della nostra mission.   Hanno concelebrato il rettore della scuola, padre Giuseppe Francescon e il giovane padre (di origine congolese) padre Bwene Héritier.  Nell'omelia, sono state ricordate le tante persone tra genitori, allievi e docenti che hanno contribuito alla riuscita di moltissime attività educative e didattiche in questo anno scolastico. Sono stati fatti gli auguri a coloro che si apprestano alle diverse prove d'esame (quinta primaria, terza media, quinta superiore) e una raccomandazione perché l'estate sia un periodo di crescita e di maturazione ai valori buoni della vita.  Poi all'uscita i saluti e gli abbracci e gli arrivederci: centinaia di sorrisi e di auguri...  E pensare che da anni ci sentiamo dire che il Cavanis di Possagno chiude. Mah, vuol dire che, nonostante tutto, c'è voglia di una scuola della comunità e della speranza.