E’ scoccata, finalmente, l’ora X: il 12 marzo 2019, con i ragazzi di seconda A delle medie, abbiamo inaugurato la tanto sospirata nuova cappellina della nostra Scuola Cavanis. 

Con solennità, padre Hèritier, accompagnato da Camilla e da Giovanni, ha portato Gesù sull’altare. In silenzio, l’abbiamo accolto, lodato, pregato per tutta l’umanità servendoci di due bellissimi salmi dell’Antico Testamento.  Il Vangelo di Giovanni, letto e commentato da padre Hèritier, ricordava ai ragazzi il comportamento di Gesù nei riguardi di coloro che compravano e vendevano nel tempio anziché adorare e pregare. Un forte richiamo, questo, per usare la cappella per la preghiera personale e di gruppo adottando un comportamento consono al luogo. Era presente il nostro preside che ci ha sempre incoraggiato in questo ammodernamento della cappella. A lui il nostro grazie, come esprimiamo viva riconoscenza al padre delegato, p. Gigi Pennacchi, che ha autorizzato i lavori,  il padre rettore che li ha in parte finanziati,  il signor Tiziano e la signora Alessandra che li hanno realizzati, Maurizio, marito della professoressa Villa che ci ha regalato la stoffa per i cuscini, le suore di Maria Bambina di Crespano che hanno donato alcuni vasi sacri e un altro benefattore che si è fatto Provvidenza con una cifra significativa in euro. A tutti il più cordiale grazie e la promessa che i loro nomi saranno ricordati nella preghiera.