L’esame di maturità, nel corrente anno scolastico, presenta diverse novità introdotte dal D.lgs. 62/2017. Tra le novità apportate ricordiamo

 quelle relative alla prova orale durante la quale, i candidati, su proposta della commissione, devono: 1-  analizzare testi, documenti, esperienze, progetti, problemi affinché la medesima (commissione) verifichi l’acquisizione dei contenuti e dei metodi propri delle singole discipline, la capacità argomentativa e critica del candidato; 2- esporre, mediante una breve relazione e/o un elaborato multimediale, l’esperienza di alternanza scuola-lavoro. Va precisato però che l’alternanza scuola lavoro, non costituirà per il 2018/19 uno dei requisiti d’ammissione all'esame. Lo sarà dal 1° settembre 2019. L’alternanza, tuttavia, sarà oggetto del colloquio da parte dei candidati, come previsto nel decreto n. 62/2017.