Sono sempre numerose le mamme che nei giorni precedenti all'apertura delle scuole affollano le cartolerie per acquistare il materiale didattico e di cancelleria (quaderni, penne, ricambi, matite, 

compassi, stecche ecc). Poi càpita che a scuola gli insegnanti possano chiedere cose diverse da quelle comprate, rallentando il lavoro e creando inutili fastidi. Consigliamo a tutti, genitori e allievi di fare provviste solo quando i docenti hanno fatto conoscere la lista delle cose da acquistare. A questo proposito, le nostre scuole primaria e media provvedono a far conoscere alle famiglie l'elenco del materiale da acquistare, materia per materia.  E' poi una saggia raccomandazione quella di non comperare cose distraenti (i quaderni coi luccichini, le penne parlanti, le gomme profumate ecc) e soprattutto di acquistare materiale funzionale e in offerta. Il diario personale, invece, viene acquistato dalle famiglie direttamente in segreteria.