Cari genitori Cavanis, con la pubblicazione dei voti degli esami di Maturità si è ufficialmente concluso al Cavanis l’anno scolastico 2017-2018. Il mio ringraziamento va a tutti voi per la fiducia 

che avete riposto nella scuola, all'Associazione ex allievi (guidata dal Presidente Pierpaolo Brombal) e al Consiglio di Istituto, Presidente Andrea Parisotto, per il grande lavoro svolto e il supporto convinto alla causa Cavanis.   Sono molto contento perché anche quest’anno tutti i ragazzi sono stati promossi all'esame dando prova delle loro capacità e dei loro talenti. È questo un risultato che testimonia la validità del lavoro e dell’impegno profuso dai docenti. La nostra scuola presta attenzione alle fragilità e, al contempo, cura le eccellenze: non è una scuola facilitante (anzi!), ma seria e di spessore come testimoniato dai molti Commissari esterni d’esame che si sono fermati nel mio ufficio per fare i complimenti per la preparazione degli studenti…  Sui 62 maturati, 8 studenti hanno ottenuto il massimo dei voti di cui 3 con la lode. Questi esiti sono motivo di grande soddisfazione visto che il nostro lavoro di educatori viene portato avanti in mezzo a tante difficoltà e, purtroppo, viene oscurato da qualche rara malalingua.   Doveroso quindi va il mio ringraziamento a tutti i docenti, in particolare a coloro che hanno accompagnato i bambini della Primaria a sostenere l’esamino finale, a quelli che hanno supportato i ragazzi della Terza Media a cimentarsi nelle prove dell’Esame di Stato e a coloro che hanno preparato i giovani delle quinte superiori ad affrontare l’Esame di Maturità. Lo spessore dei docenti e la bontà del loro operato non si misura nei singoli episodi o nelle lamentele quotidiane, ma in quel faticoso percorso che porta gli studenti, nel tempo, a riconoscere l’umanità dei loro professori e a valorizzare il lavoro che hanno svolto.     Oltre agli ottimi risultati delle maturità ricordo anche le eccellenti valutazioni ottenute nelle prove Invalsi delle Medie: in italiano, in matematica ed inglese i ragazzi hanno superato non solo abbondantemente la media italiana ma addirittura quella già eccellente del Veneto. Sempre nelle prove Invalsi, oltre l’80% dei nostri ragazzi ha raggiunto il livello massimo previsto per la lingua inglese; inoltre tutti i ragazzi che nei vari ordini di scuola in corso d’anno hanno affrontato un esame di certificazione di inglese, tedesco o spagnolo lo hanno superato positivamente.     Tra le varie novità a settembre prende il via anche l’importante potenziamento della scuola Media dei Talenti già illustrato in due incontri in corso d’anno, mentre la partenza della classe 1^ Primaria è la testimonianza dell’attaccamento alla scuola da parte di un gruppo di genitori che si è speso in prima persona e di altri che hanno contribuito economicamente al progetto “sostieni una classe”: questa è la famiglia Cavanis!    Organizzazione, qualità, professionalità, serenità dell’ambiente educativo… sono sicuramente alcune prerogative della nostra scuola. Il segreto del successo sta nella modalità di approccio allo studente e nel dialogo tra le diverse componenti: genitori, docenti e studenti. Un ragazzo cresce bene “nella mente e nel cuore” se la famiglia si appoggia fiduciosa alla scuola accettandone i consigli e affrontando le difficoltà attraverso un dialogo sincero e sereno.   Ora siamo già al lavoro per l’organizzazione dell’anno scolastico 2018-19. Un bel progetto quello del Cavanis, ma ha bisogno del sostegno e della pubblicità positiva da parte delle famiglie. Il compito che vi affido, cari genitori, è quello di portare una famiglia a conoscere la nostra scuola vincendo i falsi stereotipi che le scuole Paritarie siano “diplomifici facilitanti” o, più banalmente, “le scuole dei ricchi”.   Spero che possiate sostenere le iniziative del Cavanis con le vostre professionalità e con il vostro contributo di idee attraverso il Consiglio di Istituto.   Con la stima e l’affetto di sempre, auguro una serena estate a tutte le famiglie Cavanis. Ivo Cunial, Preside.