Gli allievi che si iscrivono al Cavanis di Possagno sono accolti come persone, prima che come numeri: lo avvertono, fin da subito, capiscono che nella nostra scuola sono in un ambiente che segue 

e affianca lo studente nel percorso educativo.  Il Cavanis infatti non è una scuola di sola istruzione, perché lo studente non è (solo) un cervello da incalcare di informazioni e conoscenze. Al Cavanis, siamo convinti che la scuola sia prima di tutto un luogo della formazione, dell'educazione, della crescita, della maturazione completa della persona. In una scuola così, occorre evidentemente trasmettere conoscenze e cultura, perché senza le conoscenze è come essere babbo natale con il sacco vuoto...  ma occorre anche scaldare il cuore, muovere la motivazione, agire sul desiderio di sapere.   E ancora: la scuola è un percorso, si parte in una condizione di mancanza perché l'allievo quando comincia la scuola non sa le cose che va ad imparare; parte in una condizione di "povertà" culturale. E' per questo che il Cavanis di Possagno, analizza (attraverso i test d'ingresso) la situazione di partenza per capire il ragazzo e le competenze finora acquisite. E, in caso di lacune, debiti o altri bisogni educativi specifici, il Cavanis appronta le opportune strategie didattiche e metodologiche, assieme alla famiglia, per la migliore riuscita del percorso scolastico.  Il successo scolastico di un allievo è un successo anche per la nostra scuola. Ma ogni successo si ottiene attraverso un allenamento, un lavoro costante, una convinzione e una serena partecipazione di tutte le componenti in gara: la scuola, la famiglia, lo studente stesso, il territorio....