"La partenza per questa esperienza del tutto nuova per me, non è stata facile, anzi sono partita con molte paure perché non sapevo cosa aspettarmi. Avevo paura di non riuscire

 a fare quello che mi sarebbe stato chiesto, paura di non essere all'altezza. Ma avevo un desiderio partire per tornare una persona diversa.     Una persona capace di aiutare gli altri, di essere più disponibile, di abbattere i pregiudizi verso le altre persone.  Questo in parte è successo.   Andando in Brasile ho scoperto una realtà differente, quello che ho notato è che le persone sono molto disponibili e vogliosi di capire (scoprire) chi sei. Nella casa dove siamo state io ed Emma è stato stupendo…i bambini sono fantastici, sempre sorridenti (nonostante quello che stanno passando) e curiosi. Avevano la voglia di imparare ogni giorno cose nuove.   Questa esperienza missionaria è stata più un arricchimento personale perché sono andata la con lo scopo di “aiutare” ma alla fine sono stata io a ricevere molto di più da loro."  Sara Pellizzari, allieva Cavanis di Possagno: impressioni dell'esperienza missionaria in Brasile, Ortigueira (Paranà) 22/06-11/07/ 2017