Padre Feliciano Ferrari è di Pergine, parla tedesco con la facilità con cui uno dell'Inghilterra parla Inglese. Delle montagne trentine non ha mai perso la voce squillante, 

la tempra generosa e la sana spigolosità.  E' entrato giovanissimo nella Congregazione dei Padri Cavanis e a Possagno ci sta da una vita, soprattutto nella scuola, prima come insegnante e adesso come collaboratore nelle piccole, quotidiane, "inutili" faccende che fanno vivace e fiorita vita dei ragazzi. E' laureato in Dogmatica, Lettere e Filosofia, ha due abilitazioni all'insegnamento ed una particolare predilezione per i poeti, cura i fiori come fossero dei figli e sa produrre - negli orti didattici della nostra scuola - quegli ortaggi che meravigliano ogni volta i nostri ragazzi. Non usa, non conosce nessun computer; quando fa una telefonata (gli capita alcune volte all'anno), usa il telefono con la ruota dei numeri. Si perde a fare una fotocopia. E' davvero una persona d'altri tempi che però sa dare un sapore del tutto particolare ai tempi nostri e ci parla di una saggezza e di una dedizione che spesso non troviamo più. Il Preside del Cavanis, prof. Ivo Cunial, gli ha mandato, alla fine di giugno 2017, una lettera che ci sentiamo in dovere di pubblicare perché non parla solo di un servizio prezioso ma parla soprattutto della nostra scuola, del nostro stile:  "Carissimo padre Feliciano,  abbiamo avuto modo a volte di scherzare sulla sua ritrosia all'utilizzo della  tecnologia informatica, ma sono convinto che prima o poi una persona curiosa e colta come Lei cederà e si avvicinerà al pulsante “start” del Personal Computer per leggere direttamente dalla casella personale di posta elettronica i messaggi che Le spedirò. A nome di tutti i docenti e studenti Cavanis voglio inviarLe un sentito ringraziamento per l’attività discreta e preziosa che ha condotto anche in quest’anno scolastico per accogliere i bambini della Primaria, aprendo i locali del Collegio ad ore antelucane, e per rendere più accoglienti gli ambienti esterni (cortili e orti) del Collegio e del Liceo. Possono sembrare piccoli gesti ma la passione dimostrata non ha una misura di grandezza e i fiori da lei curati e coltivati rendono la scuola più bella, più accogliente e profumata.   Possano i Venerabili Fondatori con p. Basilio concederLe per molti anni la salute necessaria per continuare nell’opera intrapresa.  Il Preside  Ivo Cunial"