Quest’anno ricorre il 60° anniversario dei Trattati di Roma che fecero nascere la Comunità Europea. L’anniversario del prossimo 25 marzo, riveste 

un valore particolare in un momento in cui la costruzione dell'Europa e il suo significato per i popoli europei sono rimessi in discussione al punto di riportarci alle condizione storiche del 1945. L'Istituto Cavanis promuove i valori della pace, della solidarietà tra i popoli e dello sviluppo sostenibile, gli stessi valori che l'Unione Europea persegue.  Da anni, con questo intento, il CAVANIS di Possagno  collabora con il Movimento Federalista Europeo nel progetto di educazione alla cittadinanza: “Diventiamo cittadini europei”. La proposta del Movimento federalista europeo è di dare voce a un'opinione pubblica che sostiene e rilancia il progetto europeista, proprio nei giorni in cui le autorità politiche degli Stati membri dell’UE si riuniscono a Roma per celebrare l'anniversario.   Per questo abbiamo pensato di unirci alla felice carovana del Movimento federalista: la nostra scuola propone quindi a genitori e anche a qualche studente interessato un soggiorno a Roma a fine marzo prossimo.  Le difficoltà con cui in Europa si stanno affrontando la lunga crisi economica e finanziaria, l’emergenza rifugiati e il problema della sicurezza interna ed esterna erodono il consenso dei cittadini nei confronti dell’Unione europea. La stessa sopravvivenza del progetto europeo, che ha assicurato 60 anni di pace e di prosperità, è così messa a repentaglio. Le radici di queste difficoltà sono da ricercare nell’assetto istituzionale dell’UE, incompleto ed inadeguato. Solo con un sistema di governo sovranazionale efficace, democratico e responsabile l’Europa può divenire abbastanza forte da garantire il futuro dei propri cittadini. In particolare, l’unione monetaria deve essere completata con una piena unione bancaria e avviando l’unione fiscale, economica e politica.  La nuova architettura istituzionale dell’UE dovrà mirare a costruire una vera sovranità europea, creando un sistema federale di livelli di governo coordinati e indipendenti. Gli attuali deficit di efficienza, democrazia e responsabilità devono essere superati. La Commissione europea deve evolvere in un vero governo europeo responsabile davanti al Parlamento europeo, che rappresenta i cittadini, e al Consiglio, trasformato in una sorta di Senato degli Stati membri per tutte le questioni legislative.  Per rivendicare questi obiettivi le forze federaliste ed europeiste hanno organizzato una grande manifestazione in occasione del vertice dei Capi di Stato e di governo che si terrà a Roma sabato 25 marzo 2017, 60° anniversario dei Trattati di Roma. Per favorire la partecipazione degli iscritti, dei simpatizzanti e dei cittadini, il Centro regionale veneto del MFE organizza un viaggio in pullman della durata di due o tre giorni a condizioni davvero straordinarie e con un'ampia parte turistico-culturale. Facciamo sì che il sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma diventi un’occasione di svolta per la storia europea, per andare oltre gli attuali Trattati, verso un’unione federale, del popolo europeo, con il popolo europeo, per il popolo europeo, per realizzare il progetto di Ventotene.

Il costo della partecipazione all'iniziativa (viaggio e pernottamento) è di circa 50 euro nei giorni di sabato 25 e domenica 26 marzo. 

Accompagnatore: prof. Mauro Della Giustina. Si chiede a chi intende partecipare di comunicarlo  entro domenica 19 febbraio 2017 al prof. Mauro Della Giustina.